L’OTC è il farmaco del farmacista! - PH Design SRL
18732
single,single-post,postid-18732,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,side_menu_slide_with_content,width_470,qode_popup_menu_push_text_right,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

L’OTC è il farmaco del farmacista!

In materia di automedicazione, le farmacie svolgono da sempre un ruolo di primaria importanza, supportando i pazienti nelle scelte. Suggerendo un Otc il farmacista esercita appieno il suo ruolo di operatore qualificato della salute. Gli OTC* (over the counter, letteralmente “sopra al banco”)
sono anche conosciuti come farmaci da banco o da automedicazione e possono essere venduti senza obbligo di prescrizione, direttamente al cliente. Un consiglio ben fornito, la capacità di ascolto e di supporto del cliente/paziente può aumentare la fidelizzazione della clientela.

Per una farmacia piccola l’automedicazione rappresenta un ottimo strumento di relazione con il cliente: è con questi prodotti che il farmacista dimostra il suo valore aggiunto. I farmaci da automedicazione sono impiegati per la cura di patologie minori, che possono essere autodiagnosticate e automedicate e che si risolvono spontaneamente.

In farmacia sono disponibili:

  • prodotti per tosse, raffreddore e affezioni respiratorie
  • prodotti per l’apparato digerente e l’intestino
  • analgesici
  • dermatologici
  • vitamine, minerali, integratori alimentari
  • prodotti per l’apparato circolatorio
  • oftalmici
  • prodotti per la cura della bocca
  • prodotti per l’urologia e il sistema riproduttivo.

 

* Tra i farmaci senza obbligo di prescrizione, rientrano anche i SOP che, però, a differenza degli OTC non possono essere oggetto di pubblicità.
No Comments

Post A Comment